Gesti di cura

Quando meno te lo aspetti la natura ti vola in mano nelle vesti di un uccellino tremante, forse ferito, con il petto cremisi, le ali bianche e nere, uno strano “occhiale” sul becco.

Il primo gesto di cura è metterlo al riparo e chiamare la sezione locale per la Protezione Uccelli (la tecnologia oggi semplifica la ricerca) e nell’attesa osservare le dinamiche dell’incontro tra un bambino e l’uccellino: la curiosità, lo stupore e la delicatezza del momento avvolto di preoccupazione.

Le domande non si esauriscono, la scoperta prosegue anche al rientro, soprattutto quando realizzi di non aver fotografato il volatile: disegni, indagini, ricerche, supposizioni.
Durante una semplice passeggiata la natura ha permesso di conoscere il Fringuello Montano che, fino ad allora, era solo uno splendido buongiorno cinguettato fra i rami.

Fringuello montano