Storie di case e cose

Trovare una casa abbandonata in un bosco è un’esperienza unica, piena di mistero, domande, ipotesi, paura solleticante.

A noi, un gruppo di bambini/e e adulti esploratori è successo: è stato un avvicinarsi lento e poi veloce, una voglia irrefrenabile di scoprire sempre più, un chiedersi continuo “chi? cosa? quando?”.

Proprio questo accade nel libro La casa che un tempo: un bambino ed una bambina passeggiando nel folto del bosco scoprono “una casa, una semplice casa che un tempo era casa ma ora non più”. Ovviamente entrano e in mezzo a oggetti abbandonati, azioni lasciate a metà e ricordi orfani provano ad immaginare chi un tempo abitava lì, dove può essere andato, se mai tornerà.

Anche il bosco sfondo dell’avventura, è un luogo abbandonato: fin dall’inizio del racconto le parole ci ricordano che la casa e il sentiero un tempo erano accoglienti, dritti, colorati, mentre ora sono sbilenchi, screpolati, invasi da piante. Infatti alla fine dell’esplorazione, poco prima del ritorno, appare chiaro che la casa non è vuota: rami di alberi, rovi, uccelli, la luce del bosco la abitano pieni della solida tranquillità che la natura emana riprendendosi le cose umane.

Il testo e le illustrazioni del libro ci fanno immergere ancora più nell’avventura: le tavole di Lane Smith traboccano di colori dal marrone al rosso al giallo, con un sapore di tiepido autunno che invita al ricordo di ciò che non c’è più. Le parole di Julie Fogliano (che ci ha già abituati ad atmosfere simili con E poi…è  primavera e Se vuoi vedere una balena)  sono delicate, poetiche, con un ritmo che trascina nell’avventura della scoperta, senza dover ricorrere sempre alla rima. Complice anche la traduzione di Chiara Carminati, il testo ci avvolge nel gioco del farsi domande, del guardarsi attorno, dell’essere curiosi, come una canzone da intonare insieme dandosi il tempo con i passi dell’andare.

E dunque correte a cercare una casa abbandonata nel bosco

“in punta di piedi

su per il sentiero

su per il sentiero nascosto”

e buona fortuna!

La casa che un tempo

La casa che un tempo, di Julie Fogliano, illustrazioni di Lane Smith, traduzione Chiara Carminati, ed. Rizzoli, 2019

MM