Là fuori

Ecco un altro Fuori, stavolta rivolto ai ragazzi. O forse agli adulti ma come strumento di preparazione a raccontare la natura ai bambini e a rispondere alle loro domande.

Volutamente scelgo la parola ragazzi o la parola bambini. Nel primo caso l’età, soprattutto se si parla di forti lettori, aiuta ad affrontare un tomo consistente e piuttosto algido, nella sua curatissima edizione. Nel secondo caso, anche i più piccoli possono godere delle informazioni passate da adulti che se le siano lette e studiate e trasmesse come narrazione, curiosità, vita palpitante, da voce a orecchio. Il libro sostituisce elegantemente le vecchie enciclopedie del sapere che ora ci sembrano un po’ polverose e ha il pregio di spiegare nelle ultime pagine le parole tecniche e di segnalare la cronologia degli eventi importanti in difesa della Natura e le associazioni o gli enti che se ne occupano.

Precisazione: la grafica è splendida, anche se lascia un po’… fuori emotivamente. Forse scienza ed emozioni si devono ancora tendere la mano. Tre soli i colori: arancio, blu e nero. Un inserto con acquerelli più realistici aiuta a riconoscere alcuni animali che si incontrano più facilmente là fuori.

Un carattere e un’interlinea che non facilitano del tutto la lettura ai ragazzi ma sicuramente attirano gli adulti esteti, il che va benissimo, così poi trasmettono loro con passione quello che desiderano, sperando che passino presto dal libro alle esperienze reali.

Dagli insetti agli anfibi… alle piante, agli agenti atmosferici, tutto quello con cui si può venire a contatto è rappresentato e spiegato. Ottimo da tenere in campagna per capire che cosa succede intorno.

Là fuori (e foglie)

Là fuori. Guida alla scoperta della natura, di Maria Ana Peixe Dias, Inés Teixeira do Rosario, Bernardo P Carvalho – Mondadori 2016

EB