L’incommensurabilità

“ […] per salvare la terra dobbiamo partire da un concetto a cui tutti tendiamo a fuggire: l’incommensurabilità. Ciò che più vorrei far vivere e sperimentare alle bambine e ai bambini con cui lavoro è il senso della vastità. Ma c’è bisogno di cielo per spaziare con lo sguardo, e per questo mi avvilisco ogni volta che vedo bambini costretti dentro un mondo angusto, interamente costruito dall’uomo. Tra la sensazione di sconfinatezza data da uno sguardo capace di andare lontano e di fantasticare l’oltre e l’invisibile e l’illusione delle infinite possibilità, contenute in un oggetto progettato da un uomo, penso ci sia una differenza di qualità, un salto logico”. (Franco Lorenzoni, 2013)

Lorenzoni 2013