Si può fare

Anche dove il ”si è sempre fatto così” e il ”non si può” hanno sempre avuto la meglio, si può scoprire che…

“Si Può Fare” e forse “Si Deve Fare”… lo si deve ai bambini: il diritto, dovere, piacere di scoprire il mondo guardandolo da vicino, sporcandosi le mani, in continua relazione con la Natura e con gli altri.

Un fermo immagine di un progetto in cui si privilegiano la libertà di azione, pensiero, movimento, parola. Piccole donne munite di astucci e quaderni auto costruiti impegnate a lasciare traccia di una Natura vera, non stereotipata.

Quando la motivazione ad apprendere nasce nella libertà, da un interesse personale, la motivazione interna è forte. Si esercita così la concentrazione, lo sguardo attento, il confronto con l’altro, l’ascolto, il pensiero, il rispetto, il sorriso.

Bimbe sul prato

Grazie a Giuditta Marano per le parole e l’immagine… di possibilità!