Materie intelligenti: stop

“Arrampicarsi su un albero, scendere in un dirupo, accendere un fuoco sono tutte situazioni spesso proibite ai bambini, sacrificate sull’altare di un’iperprotezione che sembra priva di senso. Se veramente vogliamo garantire la sicurezza del bambino, la strada peggiore è proprio quella di eliminare ogni situazione di rischio nella sua vita. Un bambino che vive in una superficie piana, con tutti gli angoli arrotondati, che calpesta solo superfici antinfortunistiche, con molta probabilità si farà male non appena sarà fuori da questi contesti. (…) Perché invece non diamo loro fiducia? Perché non permettiamo loro di acquisire quelle abilità e competenze motorie ed emotive che saranno il vero e unico antidoto contro il farsi veramente male?”

Paolo Mai
Materie intelligenti

sketch1512419590800