Apprendere fuori dalla classe

“Tutti i bambini hanno un naturale entusiasmo nell’apprendere ciò che riguarda il mondo intorno a loro, ma sappiamo anche che questo può essere ‘disattivato’ se le loro giornate a scuola sono rigide, ripetitive e noiose. Se noi sappiamo ascoltare che cosa i bambini e i ragazzi ci dicono interessare loro di più, possiamo avere davvero pochi dubbi sul fatto che processi di apprendimento di qualità, svolti al di fuori delle classi, possano essere una parte del nostro tradizionale sistema educativo.”

Sir Al Aynsley-Green, Children’s Commissioner for England

I ragazzi di tutte le età traggono grandi benefici da esperienze sul campo di vita reale. Hanno bisogno di ritrovare fuori ciò che apprendono dentro la scuola, di fare relazioni con la vita e con il mondo intorno a loro. Gli ambienti scolastici spesso non garantiscono ai ragazzi e alle ragazze queste opportunità.

Apprendere fuori dalla classe significa usare luoghi altri per insegnare e imparare, perché sono le esperienze di apprendimento che resteranno più impresse nella nostra memoria, che ci aiuteranno un domani a dare un senso al mondo intorno a noi, creando collegamenti tra ciò che sentiamo e ciò che apprendiamo. Resteranno nella nostra memoria adulta, influenzando i nostri comportamenti, il nostro stile di vita, il nostro modo di lavorare.

Per approfondire

Traduzione e adattamento CO